English Version Versione Italiana

2019 WorldSBK Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola Italia

14 maggio 2019

La Pioggia Ferma l’Azione a Imola

La Pioggia Ferma l’Azione a Imola

Tuttavia, è stata una dura sfida per i due piloti GRT Yamaha WorldSBK. Sandro Cortese ha chiuso il suo weekend più difficile al WorldSBK con un 13º posto, mentre Marco Melandri ha optato per il set-up sbagliato e ha concluso la gara di 10 giri in 17º posizione. Le piogge torrenziali al Circuito di Imola hanno costretto alla cancellazione della Gara 2 per motivi di sicurezza.

Il weekend di Imola è uno che Cortese sarà felice di mettere alle sue spalle. Il Campione del Mondo in carica della Supersport ha faticato a trovare un buon feeling con la moto e la pista durante tutto il weekend, culminata con un 13º posto nella gara sprint Superpole. Sempre ottimista di fronte alle avversità, Cortese non vede l'ora di arrivare a Jerez, una pista che conosce molto bene.

Melandri è stato uno dei tanti piloti catturati dalle condizioni meteo variabili prima della gara sprint di oggi. Il pilota del GRT Yamaha ha optato per un set-up bagnato sulla sua R1, che lo ha lasciato in netto svantaggio quando le condizioni per la gara dei 10 giri sono rimaste asciutte. Combinato con alcuni problemi non collegati in gara, ha portato il veterano italiano a finire 17º, una posizione inusuale per lui.

I piloti Yamaha completeranno un test di due giorni a Misano in vista del prossimo round del Campionato Mondiale FIM Superbike, che si disputerà a Jerez nel weekend del 7 - 9 giugno.

Intervistato: Sandro Cortese - P13 | Posizione nel Campionato P9 – 64 Points

Nel complesso questo è stato il mio weekend più duro in WorldSBK. Fin dall'inizio non abbiamo trovato il set-up corretto e poi ci sono stati gli incidenti, uno a olio, uno a causa di un problema tecnico e poi, in Gara 1, a causa di un errore. Ma queste sono le corse; a volte hai delle giornate davvero difficili e, comunque, preferirei avere tutti i problemi in una gara in modo che possiamo portarli dietro di noi, e non vediamo l'ora di fare il test a Misano e della prossima gara a Jerez, un circuito che mi piace e che conosco molto bene. Imola, d'altra parte, ha dimostrato di essere una pista molto difficile. La pioggia ha significato che era impossibile gareggiare oggi, il che è un vero peccato. Sono dispiaciuto per i tifosi, rimasi tutto il giorno sotto la pioggia in attesa di una gara che alla fine è stata cancellata ma, mentre tutti volevamo correre, la decisione è stata presa per motivi di sicurezza e penso che sia stata la decisione giusta.

Intervistato: Marco Melandri - P17 | Posizione nel Campionato P7 – 79 Points

Sono rimasto davvero deluso dalla gara Superpole. Abbiamo pensato che sarebbe stato bagnato, quindi siamo andati con un set-up diverso nella moto, ma quando si è rivelato asciutto non abbiamo avuto il tempo di tornare al set-up asciutto. Inoltre, abbiamo avuto altri problemi a causa della confusione e, nei giri iniziali, ho pensato che ci fosse un problema con la moto e non stavo spingendo. Quando ho iniziato a spingere un po’ di più, ho iniziato a lottare molto, molto peggio di ieri. Penso che se fossimo su una pista diversa, avremmo potuto correre oggi nonostante la pioggia. La presa sul bagnato di Imola è stata abbastanza buona, ma il problema qui è il layout della pista e la vicinanza delle mura. Con la scarsa visibilità oggi, era troppo pericoloso correre. Sono un po’ deluso perché i due giri di avvistamento che ho fatto sembravano ok, ma non era la scelta giusta correre oggi. Chiedo scusa ai tifossi che hanno sfidato il meteo ad essere qui oggi, ma la sicurezza è importante.

Intervistato: Andrea Dosoli - Yamaha Motor Europe Road Racing Manager

Per Sandro e Marco, è stato un weekend difficile qui a Imola, per ragioni diverse. Sandro ha perso molto tempo a causa della caduta di venerdì e, di conseguenza, non ha mai trovato un buon feeling con la moto o la pista. Marco, d'altra parte, è ancora alle prese con gli stessi problemi che ha avuto dalla Tailandia, il che significa che non è stato in grado di realizzare il suo pieno potenziale. Tuttavia, siamo fiduciosi di poter risolvere questi problemi durante i due giorni di test a Misano alla fine di questo mese, e che Marco tornerà dove dovrebbe essere la prossima volta a Jerez.

OFFICIAL SPONSOR

TECNICAL SPONSOR

Team Logo