English Version Versione Italiana

2019 WorldSBK Phillip Island Circuit Australia

24 febbraio 2019

Melandri e Cortese lasciano l'Australia con un sentimento positivo

Melandri e Cortese lasciano l'Australia con un sentimento positivo

Il pilota del GRT Yamaha WorldSBK, Marco Melandri, finisce sesto al traguardo, mentre il suo compagno di squadra, Sandro Cortese, ha fatto un'altra grande gara per la Yamaha chiudendo in ottava posizione.

Marco Melandri è riuscito a superare Van der Mark nei primi giri di Gara 2 e ha immediatamente iniziato ad avvicinarsi all'accoppiata di Kawasaki, Haslam e Rea, ma poi i piloti Yamaha hanno deciso di battagliare, sorpassandosi costantemente, ostacolando le loro possibilità di portare la lotta a Rea e Haslam. Van der Mark è arrivato quarto alla curva 4 a quattro giri dalla fine, anche se Melandri è tornato in testa alla curva 10. La battaglia si è conclusa con le gomme di Melandri molto rovinate che lo hanno riportato alla sesta posizione nell'ultimo giro.

Il sesto posto di Melandri in Gara 2, combinato con il suo terzo posto in Gara 1 ed il sesto posto nella Superpole Race, significa che l'italiano occupa ora il terzo posto nella classifica del campionato con 30 punti. Melandri è anche primo del Campionato Independent Riders.

Nonostante un problema tecnico che ha rallentato il suo ritmo in Gara 2, Cortese ha corso una gara intelligente per completare il suo debutto in WorldSBK con un altro ottavo posto. Il Campione del Mondo in carica della Supersport è arrivato a Phillip Island con tre primi Top 10 come obiettivo e lascia l'Australia superando le sue aspettative. Il rookie occupa il settimo posto nella classifica generale con 19 punti.


 

Intervistato: Marco Melandri - P6

Oggi mi aspettavo un po’ di più. Nella Superpole Race ho fatto qualche errore all'inizio e ho perso alcune posizioni. Ho provato a tornare in testa ma è stata una gara davvero breve. In Gara 2 ho fatto una buona partenza e ho avuto un buon ritmo all'inizio. Una volta prese le due Kawasaki ho deciso di aspettare un po’ perché per con questo pneumatico è sempre una gara molto difficile. Quando Johnny ha superato Leon per la prima volta ho provato a mettermi in mezzo, ma la gomma posteriore mi ha lasciato lì e ho dovuto rallentare il mio ritmo e cercare solo di finire la gara. Sfortunatamente Van der Mark e Lowes mi hanno passato, ma continuo a pensare che per noi è stato un buon weekend. È stato un inverno difficile ma le gare sono diverse, quindi mi sento bene e penso che le prossime possano essere ancora migliori.

Intervistato: Sandro Cortese – P8

Nel complesso è stato un buon weekend per me, con l'ottavo posto in entrambe le gare e anche il settimo posto nella gara sprint. Il mio primo weekend in WorldSBK penso sia stato positivo, anche se abbiamo avuto qualche problema con le gomme durante il weekend e un piccolo problema tecnico in Gara 2, sono felice di finire all'ottavo posto. La top ten era l'obiettivo e ci siamo riusciti in entrambe le gare, ho imparato molto durante il weekend ed è stato molto meglio rispetto ai test. Ora non vedo l'ora che arrivi la Thailandia.

Intervistato: Andrea Dosoli - Yamaha Motor Europe Road Racing Manager

Nel complesso possiamo essere soddisfatti delle prestazioni che abbiamo mostrato in Australia; una prestazione molto consistente da parte di tutti e quattro i piloti che hanno finito tra i primi otto in tre gare. Siamo stati anche in grado di confermare le prestazioni della moto che abbiamo visto durante i test invernali in un circuito in cui abbiamo faticato un po’ in passato. È stato anche gratificante vedere che la nostra YZF-R1 era competitiva nelle mani di Michael e Alex, che hanno molta esperienza con la moto, e anche con Marco e Sandro, che stavano pilotando per la prima volta la moto qui in Australia. Anche se questo fine settimana è stato un buon inizio di stagione, è anche chiaro dove dobbiamo migliorare, quindi partiamo soddisfatti, ma anche motivati a colmare il divario rispetto ai nostri concorrenti. Vedere le nostre quattro moto combattendo insieme in pista è un chiaro segnale che il nostro progetto sta andando nella giusta direzione e per questo vorrei ringraziare i piloti, i team e tutto lo staff Yamaha per il loro duro lavoro.

OFFICIAL SPONSOR

TECNICAL SPONSOR

Team Logo